Anna Sarfatti

Biografia

E’ nata e vive a Firenze, dove per molti anni ha insegnato nella scuola dell’infanzia e primaria. È scrittrice di numerosi libri per i bambini, ma anche di saggi e articoli in ambito pedagogico e didattico. È impegnata nella ricerca di percorsi e strumenti per promuovere la cultura dei diritti e della cittadinanza attiva tra i bambini. Su questi temi ha scritto molti libri, il più noto è “La Costituzione raccontata ai bambini”.
Collabora con l’ospedale pediatrico Meyer di Firenze per promuovere la comunicazione tra bambini e ospedale. Ha partecipato alla II edizione di Leggenda.

www.annasarfatti.it

Bibliografia

Da 3 anni

Giulio coraggioso, Mondadori, 2019.

Da 6 anni
Questa è bella. La storia di Rospella, Einaudi Ragazzi, 2019.

Filosentiero, Cento Autori, 2018.
Il regno degli errori, Mondadori, 2016.
L’isola delle regole, Mondadori, 2015.
Che differenza c’è tra un libro e un bambino, Nord-Sud, 2015.

+ 7 anni
La gara di Maciste, Giunti, 2019.

Capitombolo sulla terra, Giunti, 2016.
La scuola va a rotoli, Mondadori, 2015.
Il pianeta nel piatto, Mondadori, 2015.

SERIE La costituzione nello zainetto, Giunti.
Se vuoi la pace, 2016.
Sempre le regole!, 2016.
Diversi in versi, 2015.
Come stai, fiume?, 2015.
Tutti a scuola!, 2015.
Guai a chi mi chiama passerotto!, 2015.

Da 8 anni
La costituzione raccontata ai bambini, Mondadori, 2017.
L’albero della memoria, Mondadori, 2013.
Fulmine, un cane coraggioso, Mondadori, 2011.

Libro in evidenza

Questa è bella. La storia di Rospella

Questa è bella. La storia di Rospella

Einaudi Ragazzi, 2019

Gambe storte, orecchie a sventola, occhi che fanno cilecca… eh già, nessuno è perfetto! Ma soprattutto, chi ha detto che bisogna diventarlo? Via gli strumenti di tortura, gli apparecchi drizzacanini e i plantari spiattapiedi: Fate largo a Rospella, la bambina ribelle che conosce il segreto della felicità!

Raddrizziamo i denti storti, pressiamo le orecchie a sventola, arcuiamo i piedi piatti… aggiustiamo i nostri bambini! È questa, in molti casi, l’infaticabile crociata di genitori e medici, alla quale però i bambini e le bambine reagiscono con ribellione, lottando contro apparecchi, bende, tutori, ferri ed elastici. Li dimenticano, li perdono, li nascondono, li distruggono, pur di disfarsene. Questa divertente filastrocca mette in scena la storia di una bambina «da rifare», che subisce le amorevoli torture delle riparazioni fino al giorno in cui… decide che è arrivata l’ora di ribellarsi. Guardando con occhi nuovi i suoi difetti, scopre che li può accettare e addirittura valorizzare, insegnando agli amici il segreto della felicità.