fbpx

Scopriamo l'autore

Giuseppe Festa

APPUNTAMENTI

7
Maggio
15:00
Giuseppe Festa
Incontro con l'autore

Giuseppe Festa presenta il suo ultimo romanzo I lucci della Via Lago Salani Editore, 2021, intervistato da alcuni dei ragazzi leggendari.
Per ragazzi da 11 a 14 anni

Giuseppe

Festa

Giuseppe Festa è laureato in Scienze Naturali e si occupa di educazione ambientale. Ha pubblicato i romanzi Il passaggio dell’orso (Salani, 2013; Mondadori Scuola, 2014), L’ombra del gattopardo (Salani, 2014), La luna è dei lupi (Salani, 2016), Cento passi per volare (Salani, 2018) e I figli del bosco (Garzanti), tradotti in diverse lingue. È fondatore e cantante dei Lingalad, con cui tiene concerti in Italia e all’estero. Protagonista e sceneggiature del premiato film documentario Oltre la Frontiera, è autore di diversi reportage sulla natura trasmessi dalla Rai.
Ha scritto articoli e racconti brevi per National Geographic, Corriere della Sera e La Repubblica.
Giuseppe Festa ha partecipato alla II edizione del festival Leggenda.
www.giuseppefesta.com

BIBLIOGRAFIA ESSENZIALE

Da 8 anni
Ursula. La vita di un’orsa nei boschi d’Italia, Editoriale Scienza, 2019.
Incontri ravvicinati del terzo topo, Salani, 2019.
Lupinella. La vita di una lupa nei boschi delle Alpi, Editoriale Scienza, 2018.

Da 11 anni
I figli del bosco, Garzanti, 2018.
Cento passi per volare, Salani, 2018.
Incubo a occhi aperti, Piemme, 2015.
L’ombra del gattopardo, Salani, 2014.
Il passaggio dell’orso, Salani, 2013.

Da 12 anni
I lucci della via Lago, Salani, 2021.
La Luna è dei lupi, Salani, 2016.

Libro in evidenza

Giuseppe Festa

I lucci della via Lago - Salani, 2021

Un romanzo di formazione dove avventura, amore e mistero si intrecciano in una breve estate impazzita, quella dei tredici anni: l'estate in cui tutto diventa possibile.
È il giugno del 1982. Sera dopo sera, partita dopo partita, l'Italia si sta facendo strada verso una finale dei mondiali che rimarrà nella Storia. Mauri e i suoi amici, come ogni anno, trascorrono intorno al lago i lenti giorni che già profumano di estate, tra giochi inventati al momento, gare di nuoto e incontri di pallone improvvisati in piazza. Ma poi, un fatidico giorno, tutto cambia: nel tentativo di pescare un leggendario e gigantesco pesce, Brando, il migliore amico di Mauri, finisce in fondo al lago per non riemergere più. Al dolore incredulo di tutto il gruppo di amici, si aggiunge presto l'inquietudine generata dalla comparsa di misteriosi biglietti scritti nella grafia di Brando.
L'ombra del dubbio si allunga così sulla via Lago, alzando un velo di sospetto tra solide amicizie e amori appena sbocciati.